Furti in appartamento: alcuni consigli per partire sereni d’estate.

Con la bella stagione capita di allontanarsi da casa per periodi più o meno lunghi e come tutti sanno d’estate i furti in appartamento aumentano a dismisura, con i ponti e la partenze per le vacanze i quartieri si spopolano ed i malintenzionati approfittano di questi momenti per entrare in case ed appartamenti e svaligiare con maggiore tranquillità.

E’ anche difficile delineare un profilo del classico ladro di appartamento, si va dagli improvvisati che approfittano di un’occasione come una porta chiusa senza mandate o una finestra lasciata leggermente aperta a bande che sanno perfettamente dove colpire e studiano il piano a tavolino.

La metodologia operativa dei ladri è comunque molto meno improvvisata di quanto si possa pensare, questi sembrano essere diventati ancora più lucidi, pronti a scassinare qualsiasi tipo di porta e capaci di operare in qualsiasi tipo di situazione.

Come si comportano i ladri di appartamento.

Molte abitazioni sono protette da sistemi di allarme più o meno evoluti, sistemi che costituiscono una valida difesa e complicano, o quantomeno rallentano il lavoro dei ladri che però adottano contromisure efficaci.

Questi infatti neutralizzano i sensori di movimento perimetrali spruzzandoci sopra vernice trasparente che li opacizza mentre soffocano il suono delle sirene con la schiuma di poliuretano. Le porte principali vengono scardinate con cacciaviti e aperte con il piede di porco mentre le sbarre delle inferriate vengono allargate con tronchesi e cric.
Non si deve pensare che sia la notte il momento di maggiore pericolo perchè  di giorno è possibile fare rumore senza destare sospetti.

La prima stanza ad essere visitata è la camera da letto dove solitamente vengono tenuti soldi e preziosi, poi si dirigono nelle altre camere in cerca di smartphone, tablet e portatili.
Solitamente gli oggetti di valore razziati vengono rivenduti subito per realizzare contanti.
Queste persone hanno un aspetto normale, sono ben vestite e si muovono con auto pulite per non insospettire i vicini quando si aggirano per il quartiere.

Tutte le abitazioni sono a rischio, ovviamente quelle più isolate ed i piani bassi sono prese maggiorenne di mira, assieme alle case di prestigio dove si è più certi di trovare oggetti di valore.

Consigli per prevenire furti in appartamento.

Sul fronte della prevenzione qualcosa certamente si può fare, un primo passo è conoscere quali sono le tecniche e le metodologie più adottate, a volte bastano degli accorgimenti semplici ma efficaci per evitare brutte sorprese al rientro.

Vacanze a macchia di leopardo.
Se lavoro e impegni lo consentono è preferibile fare vacanze brevi e ripetute piuttosto che lunghi periodi fuori casa.

Far sembrare la casa abitata.
Eliminiamo i segnali che indicano l’assenza dei proprietari.
L’erba alta in giardino e un vialetto in disordine, per esempio, sono elementi che indicano immediatamente che il padrone di casa è via da molto tempo. Chiediamo ad un professionista di curare il prato mentre siamo in vacanza.
Anche la posta accumulata nella cassetta è un chiaro segnale che siamo assenti da giorni, facciamo quindi ritirare la posta ai vicini, restituiremo il favore alla prima occasione.
Se non ci allontaniamo per troppo tempo lasciamo una o più luci accese, esistono anche dispositivi dotati di timer per l’accensione e lo spegnimento che possono essere programmati per funzionare in orari stabiliti. Sono metodi apparentemente banali ma sempre molto validi.

Cambiare orari
Nella maggior parte dei casi i ladri studiano le abitudini delle persone, famiglie che vivono seguendo sempre gli stessi orari e che fanno sempre le stesse cose, lasciando la casa disabitata per ore nei medesimi momenti della giornata sono obiettivi perfetti.
Proviamo a cambiare le abitudini più comuni perchè l’imprevedibilità aiuta.

Nascondere le cose meglio
I primi posti esaminati dai ladri sono gli armadi, i cassetti, i vestiti, l’interno dei vasi, i quadri, i letti e i tappeti. Evitiamo di conservare le cose più preziose in quei luoghi e preferiamo altre zone della casa.

Installare sistemi di allarme affidabili
Qualsiasi difesa fisica, per quanto robusta, può essere violata da un malvivente dotato di tempo e attrezzature adeguate. Ecco perché è necessario che il piano di sicurezza di un’abitazione comprenda l’installazione di un sistema di allarme anti-intrusione progettato e montato da installatori qualificati e certificati. Inoltre gli scassinatori sono in grado di riconoscere i sistemi di sicurezza e per questo di fronte a protezioni meccaniche e sistemi di allarme professionali preferiranno andare a cercare case meno protette.
Evitare lavori approssimativi è indispensabile.

Serrature moderne
Adottare serrature sofisticate, di ottima qualità e soprattutto che utilizzino chiavi a duplicazione controllata.
Le chiavi a duplicazione controllata garantiscono una sicurezza maggiore perchè non sono riproducibili da qualsiasi ferramenta ma solo da centri specializzati presentando un tesserino che convalidi la legittimità della richiesta. Inoltre il proprietario viene informato della duplicazione.

Inferriate e grate di sicurezza
Le inferriate rappresentano un complemento di protezione molto importante per la sicurezza della casa e funzionano anche come deterrente perchè il ladro sceglierà appartamenti meno difesi. Anche in questo caso sia per l’acquisto che per l’installazione ci dobbiamo affidare a fabbri esperti o aziende specializzate che garantiscano alti standard di sicurezza antieffrazione. Sul mercato ci sono molte realtà che riescono a coniugare le esigenze estetiche con canoni di sicurezza adeguati.

Illuminazione esterna
Verifichiamo che l’illuminazione esterna sia sufficiente o se sia necessario illuminare meglio alcune zone come l’ingresso e le scale con luci fisse o che si azionino con sensori di movimento.

Porte blindate robuste
La porta rappresenta la prima barriera per proteggere la casa ed è una delle vie più frequenti di intrusione. Installiamo una porta blindata robusta, oggi esistono delle normative di valenza europea che permettono di acquistare e installare porte blindate la cui resistenza è certificata e garantita.
Quando usciamo ricordiamoci di chiudere tutte le mandate.

Evitare i social network
I social network sono oramai presenti in tutto quello che facciamo ma geo-localizzare in tempo reale le foto pubblicate equivale a dichiarare dove siamo e aumentare quindi le probabilità di essere derubati.  Aspettiamo di rientrare per pubblicare le foto scattate.
Spesso anche i commenti vengono geo-localizzati, ricordiamoci di disattivare del tutto questa funzione quando siamo lontani da casa.

Vieni a scoprire prodotti e sistemi per la difesa della casa sul sito www.midifendo.it lo shop per l’autodifesa.

Ricordiamo che il numero verde 800.034.190 è sempre disponibile per informare tutte quelle persone che sono i cerca di una soluzione per difendersi in modo legale ed efficace.

Lascia il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *